Solo ADESSO ROSSI SI ACCORGE CHE IL NUOVO OSPEDALE E’ PICCOLO Di: Aldo Milone

“… dopo 9 anni la Regione, ovvero il “magnifico ed eccellentissimo” presidente Rossi, si accorge che il Santo Stefano non è abbastanza capiente per la città di Prato. …” A. Milone

SUA MAESTA’ ROSSI.

Solo adesso stanno iniziando i lavori per l’ampliamento dell’ospedale Santo Stefano. Dico solo adesso perchè almeno 8/9 anni fa, giunta Cenni, fu evidenziato che il nuovo nosocomio era piccolo in rapporto alla popolazione pratese. Se qualcuno ha ancora una buona memoria, si può benissimo ricordare dei consigli comunali straordinari indetti proprio per evidenziare questo non insignificante particolare. Il presidente della Regione Rossi tacciò i pratesi, ma soprattutto l’allora maggioranza di centrodestra, di essere dei “TROGLODITI” perchè non comprendevamo la funzionalità del nuovo ospedale. Adesso, dopo 9 anni la Regione, ovvero il “magnifico ed eccellentissimo” presidente Rossi, si accorge che il Santo Stefano non è abbastanza capiente per la città di Prato. Allora la domanda che mi pongo e pongo è la seguente: Se questo ampliamento fosse stato fatto quando veniva richiesto un pò da tutti, si risparmiavano o no questi soldi pubblici? oppure i lavori per la costruzione della nuova palazzina sarebbero costati molto meno o no? Questo è un esempio di come si sprecano i milioni di euro dei cittadini. Del resto il presidente Rossi non ci sorprende perchè ci ha abituato a ben altri sprechi e a ben altre cifre, un esempio? I “buchi” di alcune Asl toscane, ricordiamo per ora solo Massa.

Aldo Milone, ex assessore comunale


…Così parlò Enrico Rossi…