Sempre scarso impegno della giunta Biffoni nel contrasto all’illegalità Di: Aldo Milone

“… Io avevo programmato 3 e molto spesso anche 4 controlli a settimana. Adesso a stento ne fanno 1. Eppure le segnalazioni continuano a pervenire, come ad esempio in via Rossini….” A. Milone, Prato Libera e Sicura

Ieri la Polizia ha fatto un blitz in un capannone con 200 postazioni di lavoro. Il titolare, come nel 99% dei controlli, era cinese. Sono stati trovati a lavorare cinesi, richiedenti asilo e anche di altre etnie. Mi dispiace di una cosa. Io avevo programmato 3 e molto spesso anche 4 controlli a settimana. Adesso a stento ne fanno 1. Eppure le segnalazioni continuano a pervenire, come ad esempio in via Rossini. Adesso ne fanno 1 a settimana. Eppure ci sarebbe ancora tanto da lavorare. Lo ripeto ancora una volta, io noto uno scarso impiego di questa giunta Biffoni nel contrasto all’illegalità.

Menomale che si stavano mettendo in regola grazie ai controlli degli Ispettori della Regione, diretti dal dr. Berti. Quest’ultimo aveva anche affermato che, grazie ai suoi controlli, c’era stato un recupero fiscale incredibile. Io invito gli Organi preposti a fare controlli fiscali accurati perchè contina a essere presente una grossa mole di evasione fiscale e non si accanissro sui chi commette qualche errore formale nella dichiarazione. GdF e Agenzia delle entrate controllassero i tanti investimenti che stanno facendo in città questi imprenditori orientali, vedasi maxi ristorante in via Pistoiese.


da: http://www.notiziediprato.it

Decine di cinesi e pakistani trovati dalla polizia al lavoro nel capannone: quattordici sono irregolari

Il controllo è scattato stamani all’alba in un immobile di via Fonda di Mezzana: all’interno ben 200 postazioni di lavoro. Sequestrati i macchinari ed elevate sanzioni per 24mila euro

Grossa operazione della Questura questa mattina, 3 luglio, all’alba, nell’attività di contrasto all’immigrazione clandestina. Una ventina di agenti di polizia e della Municipale alle 6 hanno effettuato un controllo in un complesso produttivo di via Fonda di Mezzana. All’interno sono stati trovati circa … Leggi articolo intero