La SINISTRA e le ACCUSE DI RAZZISMO A OROLOGERIA Di: Aldo Milone

“… La Spagna ha acconsentito alla nave Ong Acquarius di attraccare nel porto spagnolo. Il mio intervento però  ha un altro scopo e vuole porre all’attenzione di questa sinistra un’altra situazione che perdura da qualche anno e verso cui non ho mai letto una nota di condanna o accuse di razzismo nei confronti del governo francese…” A. Milone, Prato Libera e Sicura

Una parte politica ben nota (sinistra e centrosinistra) non ha perso l’occasione per attaccare il Ministro dell’Interno Salvini per aver preso una drastica decisione circa la chiusura dei porti italiani per le navi Ong che trasportano migranti dalla Libia in Italia. Una sinistra che non aspettava altro per accusare Salvini di essere razzista e un barbaro perché non permetteva a bambini, donne e uomini di essere salvati e quindi di raggiungere le nostre coste. Però alla fine questa politica di rigore assoluto qualcosa ha prodotto. La Spagna ha acconsentito alla nave Ong Acquarius di attraccare nel porto spagnolo. Il mio intervento però  ha un altro scopo e vuole porre all’attenzione di questa sinistra un’altra situazione che perdura da qualche anno e verso cui non ho mai letto una nota di condanna o accuse di razzismo nei confronti del governo francese. E mi riferisco a quei migranti bloccati da qualche anno a Ventimiglia a cui la Polizia francese impedisce di entrare nel territorio francese. Questo è l’esempio più eclatante di  come si sta comportando un Paese, facente parte della comunità europea, nei confronti dei migranti. Eppure questa situazione si è venuta a creare con il governo di centrosinistra e non con quello attuale. Però nessuno ha mai attaccato il governo francese, né la sinistra italiana e né il governo a guida Pd. Credo che sia doveroso ricordare questo episodio a chi oggi si erge a paladino dei migranti. Evidentemente ci sono migranti di serie A e serie B.

Aldo Milone


Riprendono gli sbarchi in Sicilia e per domani è atteso l’arrivo a Catania della nave con mille migranti

di , 12 giugno 2018

Alle 23.30 di ieri sera, 53 persone di nazionalità pakistana ed afgana – fra cui 31 uomini, 8 donne e 14 bambini – sono sbarcati sulla costa di contrada Calamosche (nei pressi della riserva di Vendicari) da un’imbarcazione che subito dopo ha preso il largo. Sul posto sono intervenuti Polizia, Carabinieri e Protezione Civile. La barca è una di quelle carrette del mare che vengono abitualmente adoperate dagli scafisti che trafficano esseri umani dalle coste del Nord Africa. I migranti sono stati trasferiti al porto commerciale di…  (LEGGI ARTICOLO)